mercoledì, Luglio 17, 2024
NewsEverything Everywhere All at Once vince ai Gotham Awards

Everything Everywhere All at Once vince ai Gotham Awards

Il film rivelazione di quest’anno, Everything Everywhere All at Once vince il premio come miglior lungometraggio ai Gotham Awards. Si tratta di un riconoscimento che va a unirsi a una lunga serie di altri premi che il film sta vincendo e, probabilmente, è destinato a vincere.

Lo psichedelico film del duo creativo Daniels (Daniel Kwan e Daniel Scheinert) continua a vincere premi e a segnare record. Il film distribuito dalla A24 ha infatti già superato il record di incassi per la casa di distribuzione americana, superando il film Hereditary (2018).

Everything Everywhere All at Once vince anche il premio come miglior attore non protagonista con Jonathan Ke Quan sempre ai Gotham Awards.

Una lista infinita di premi e nomination

Questo premio non è il primo per il film, ma anzi, si aggiunge a una lunga lista che inizia con l’Adobe Editing Award al SXSW Film Festival, passando poi dai Saturn Award dove la pellicola vince quattro premi su otto nomination. Adesso, dopo il successo ai Gotham, le aspettative sono alte per gli Indipendent Spirit Awards che si terranno a marzo 2023 dove il film ha ottenuto sette candidature.

Guardando il film si capisce che si è di fronte a una produzione che punta davvero in alto. Dal punto di vista tecnico, di montaggio e di effetti speciali, il film ha affondato il piede sull’acceleratore. Inoltre le performance di Michelle Yeoh e Jonathan Ke Quan confezionano un film destinato a vincere ancora molti premi. Immagino che ne sentiremo parlare molto in prossimità dei prossimi Premi Oscar.

Michelle Yeoh in Everything Everywhere All at Once (2022)
Michelle Yeoh in Everything Everywhere All at Once (2022)

Un possibile sequel?

Visto il successo che il film sta riscuotendo e visto il vasto multiverso di cui ci dà solo un assaggio, non si potrebbe escludere la possibilità di un sequel. A questo proposito, sul red carpet dei Gotham Awards, ha qualcosa da dire Stephanie Hsu, che nel film interpreta Joy. L’intervistatore la incalza dicendo che tutti vogliono vedere un sequel e lei suggerisce di intitolarlo “Nothing Nowhere Sometimes Maybe Perhaps… Never again! Mai più” e continua “nessuno vuole un seguito sciatto, no?”

E tu cosa ne pensi? Faccelo sapere scrivendoci sul nostro profilo Instagram!

Bambi diventa un film horror!

Finalmente un po' di notizie di spessore! Nell'epoca dei remake live action dei classici Disney, serve una ventata di aria fresca e di novità....

Steven Spielberg: il discorso a Berlino

Steven Spielberg ha ricevuto l'Orso d'Oro alla carriera al Festival di Berlino. Nel suo discorso di ringraziamento ha fatto il punto sulla sua carriera....

Il Napoleon di Kubrick diventerà una serie

Il Napoleon di Stanley Kubrick, vedrà finalmente la luce. A rivelarlo è nientepopodimeno che Steven Spielberg, che ha rilasciato alcune dichiarazioni durante la...

Kristen Stewart, presidente di giuria della Berlinale 2023: “sono ancora scioccata”

Si è conclusa poche ora fa la conferenza di presentazione della giuria della Berlinale 2023. Una selezione incredibile con nomi altisonanti tra cui spicca...

BAFTA 2023: tutti i vincitori

L’automobile e il cinema italiano

C’è un argomento, che non c’entra assolutamente niente con il cinema che mi sta particolarmente a cuore: le automobili. Pausa drammatica. Un po’ di...

Mondo Cane

Si parla troppo poco di Jacopetti, di Mondo cane e dei Mondo Movie. Per questo ho colto l'occasione al balzo quando abbiamo estratto la...

Baghead: l’horror mumblecore

Nel quarto episodio del nostro podcast The Neon Picture Show dovevamo parlare di film collegati alla parola "sacco". Ho deciso quindi di parlare di...

I 10 migliori film di Anna Magnani

Dopo l'approfondimento sulla sua vita, sembrava doveroso stilare una lista dei 10 migliori film di Anna Magnani. Come già raccontato nel nostro podcast The...