mercoledì, Luglio 17, 2024
NewsRuggero Deodato: addio al regista di 'Cannibal Holocaust'

Ruggero Deodato: addio al regista di ‘Cannibal Holocaust’

Se n'è andato all'età di 83 anni il regista cult che ha ispirato alcuni tra i più grandi cineasti americani.

A pochi giorni dalla scomparsa del maestro Angelo Badalamenti, un’altra brutta notizia per il mondo del cinema: è morto Ruggero Deodato, regista cult che con il suo Cannibal Holocaust ha ispirato (e continua a ispirare) registi in tutto il mondo.

Ruggero Deodato, addio a Monsieur Cannibal

Dopo aver iniziato la sua carriera come attore, si avvicina alla regia ancora giovanissimo sotto la guida di Roberto Rossellini. Dopo aver oscillato tra televisione e cinema, torna stabilmente a dirigere film per il cinema negli anni ’70. Nel 1977 inaugura l’inizio della sua Trilogia dei cannibali con il film Ultimo mondo cannibale a cui seguirà Hannibal Holocaust (1980) e Inferno in diretta (1985).

Sarà il secondo capitolo a consacrarlo all’olimpo dei registi cult: registi come Eli Roth e Quentin Tarantino hanno dichiarato di essere stati ispirati dalla visione di Cannibal Holocaust. Non è un caso che sia stato soprannominato Monsieur Cannibal.

Cannibal Holocaust (1980)
Cannibal Holocaust (1980)

Cannibal Holocaust

Una pietra miliare tra i film di genere e non solo. Il film, infatti, fa uso per la prima volta dell’espediente narrativo del found footage, ripreso poi da film più recenti come The Blair Witch Project (1999). Non è una pellicola per tutti i palati e, soprattutto, non per tutti gli stomaci. Le sue scene cruente e realistiche hanno causato al regista anche problemi con la giustizia e hanno fatto sì che la pellicola diventasse una delle più censurate al mondo.

Come disse lo stesso Ruggero Deodato, però, non bisogna considerare Cannibal Holocaust un horror e «chi lo definisce un horror, non l’ha capito e deve guardaselo per bene». Si tratta di un film di denuncia che non solo è importante per la sua critica alla società, ma anche per le sue innovazioni cinematografiche.

Insomma, se ancora non l’hai fatto, prendi coraggio e guardati il film: è disponibile in abbonamento Premium su Prime Video.

E tu cosa ne pensi? Faccelo sapere scrivendoci sul nostro profilo Instagram!

Bambi diventa un film horror!

Finalmente un po' di notizie di spessore! Nell'epoca dei remake live action dei classici Disney, serve una ventata di aria fresca e di novità....

Steven Spielberg: il discorso a Berlino

Steven Spielberg ha ricevuto l'Orso d'Oro alla carriera al Festival di Berlino. Nel suo discorso di ringraziamento ha fatto il punto sulla sua carriera....

Il Napoleon di Kubrick diventerà una serie

Il Napoleon di Stanley Kubrick, vedrà finalmente la luce. A rivelarlo è nientepopodimeno che Steven Spielberg, che ha rilasciato alcune dichiarazioni durante la...

Kristen Stewart, presidente di giuria della Berlinale 2023: “sono ancora scioccata”

Si è conclusa poche ora fa la conferenza di presentazione della giuria della Berlinale 2023. Una selezione incredibile con nomi altisonanti tra cui spicca...

BAFTA 2023: tutti i vincitori

La mia escort

È sempre un piacere mettere le mani (e gli occhi) su produzioni indipendenti come La mia escort. Una boccata d’aria fresca rispetto al cinema...

Al di là del mare

★★★ Abbiamo avuto il piacere di vedere in anteprima il mediometraggio Al di là del mare che è disponibile da oggi su Prime Video e...

Che fine farà la sala?

La sala cinematografica sta morendo?  Il dibattito negli ultimi tempi è molto acceso, attuale e apparentemente senza  una vera risposta.   Com'era un tempo? Ricordo, quando ero piccolo,...

Il cinema di Don Siegel

Nella storia del cinema, ci sono registi che hanno lasciato un segno indelebile creando capolavori assoluti di cui tutti parlano, e altri invece, che...